Web Art Gallery
            Bruno Ramadori


Critica di Barbara Dente

La "Monna Lisa" del Ramadori conferma la tecnica iperrealista utilizzata di sovente dall'artista.
La ritrattistica rinascimentale rivive nell'uso della luce e dello sfumato,togliendo ogni sensazione di immobilitą e fissitą dell'immagine rimandando all'osservatore un'aurea di naturalezza in cui si colgono intense sfumature psicologiche.

L'opera "Madonna della seggiola" č una riproduzione molto fedele del tondo Raffaelliano, originale la ricerca di naturalezza e dell'armonia espressiva che si stabilisce tra le figure, attraverso una circolazione di sguardi e gesti semplicemente ma straordinariamente umani. Incanta l'uso del colore.

"Dama con ermellino" Anche in questa opera il Ramadori non smentisce la sua colta vocazione pittorica; colpisce l'incisivitą costruttiva del sistema di illuminazione che rimanda a Leonardo ed alla ritrattistica fiamminga.
Dipinge magistralmente la raffinata espressione della dama in contrapposizione alla compostezza altera dell'animale.
Anche la suggestione della tridimensionalitą spaziale risulta impeccabile.

Barbara Dente


 
BIOGRAFIA | GALLERY | CRITICA | MOSTRE | CONTATTA L'ARTISTA | WEB ART GALLERY | PITTURA E DINTORNI
      © Copyright | Cookies policy | Privacy | AREA RISERVATA
Valid XHTML 1.0 Transitional    Valid CSS
Copyright © Stilweb - All Rights Reserved | Credits