Web Art Gallery
            Maristella Laricchia


Critici, professionisti del settore e di estimatori hanno detto di "Lei"...

"...si ha modo di cogliere la vibrante matericità del colore, sostenuta da una luce intensamente luminosa. Il lavoro manifesta una sostenuta vitalità d'espressione. Una pittura, quella della Laricchia, di sentimento e di emozione in cui le tensioni dell'animo si rispecchiano in una limpida poetica della natura. "

Dr. Martucci



La pittrice è un'attenta interprete dell'arte contemporanea e dipinge da diversi anni riuscendo ad ottenere significative affermazioni . Paesaggi, figure, ambientazioni sono i tre filoni principali attraverso cui si esplicita la sua arte pittorica.
Le sue opere sono l'esplicitazione di un pensiero poetico trasposto su tela attraverso cromia intensa e partecipa che completano una tematica che ben evidenzia il modus vivendi di un artista completa e unica nel suo genere.

Lia Ciatto



"Pittrice lombarda di coerente vena figurativa. Ama molto il paesaggio che dipinge con evocante serenità pittorica con qualche leggero allusivo di surreale. Alberi, laghetti e silenziosi percorsi d'acqua, borghi e marine simboleggiano estrosamente il dipinto realizzato con tecnica ad olio. Nella sua pittura il colore si dipinge con affinità di natura che rende attraente il ruolo della poetica."

Dr. Martucci



Per il quadro "Vicolo dei lavandai": "Laricchia Maristella ci porta nel cuore della Vecchia Milano suscitando emozioni e ricordi sopiti. La sua rappresentazione è composta, ricca di musicali cadenze ritmiche e cromatiche. Tutto si fonde in una luce calda, in un'atmosfera di raccoglimento, non turbata da presenza umana, dove le imposte ora chiuse ora aperte, i fiori, l'acqua che scorre sono inequivocabili segni di una vitalità che non contrasta con l'autorevolezza del passato. Una pittura suggestiva, che rende palpabile una felice e lirica ispirazione."

Prof. Perticaro



"Il bellissimo dialogo coloristico che l'artista ha con le sue opere è accentuato dalla sua bravura nell'usare la spatola, tecnica molto difficile che richiede alti gradini di preparazione esecutiva. L'artista usa il paesaggio come rivisitazione di un soggetto in modo emblematico, usando colori compositi e un po' impossibili, che diventano i suoi colori personalizzati, riuscendo a dare al dialogo coloristico luminosità artistica, impaginazione scenica e prospettiva.
Vi sono poi le trasparenze che riescono a dare alla profondità l'esatta situazionalità del soggetto mantenendo la leggerezza.'

Dr. Fernando Silo



" Colore, spatola, soggetto: triade vincente nelle opere di Maristella Laricchia. I paesaggi che la pittrice propone alla nostra attenzione riprendono tutta la forza che nella natura divampa. La spatola che l'artista utilizza con maestria contribuisce a rendere il tutto ancor più forte, più verace e nel medesimo tempo più irreale, al di là della realtà.
I suoi paesaggi si situano, infatti, sul limitar del crinale tra figurativo e astratto, cogliendo appieno "e trasmettendolo" la magia, la potenza, la suggestività e anche l'imprescindibilità della natura rispetto all'uomo: le immagini che la Laricchia imprime sulle tele sono quelle di una natura incontaminata, carica di primordiale potenza che l'abile utilizzo del colore e della tecnica rendono oggettivamente percepibili. Tuttavia anche negli scorci veneziani, ella ritrae l'opera dell'uomo, che nella natura si colloca adattando ad essa le proprie costruzioni e rendendole, se possibile, ancor più belle."

Dr. Ester Foglia



"Fiori e paesaggi compongono la massima parte delle sue opere che, eseguite a spatola, porgono al fruitore forti messaggi ecologici. È la natura che vive, si propone e rinasce malgrado l'avanzata del cemento; è la natura che si abbevera di vita e propone emozioni e ricordi. Molte opere, specialmente paesaggi, nascono non solo da profonde emozioni ma anche dal ricordo che si fa pensiero per tradursi su tela. L'artista esplicita, con la semplicità dei grandi, questo suo propositivo messaggio di vita ed è per questo che le sue opere scendono nell'animo e lo avvolgono. Spatolate dense di colori, attraverso un figurativo moderno, ci propongono verità e favola che fan parte di noi."

Lia Ciatto



"Nella pittura di Maristella Laricchia si avverte il senso di una figurazione di limpida tensione post-impressionista. I suoi paesaggi si configurano come visione dell'animo e del sentimento in cui il colore lascia trasparire la sua evocativa magia. Così il suo discorso espressivo non si sterilizza in un realismo di convezione, ma interpreta la natura con uno sguardo interiore, carico di emozione e fantasia. Da rilevare che l'artista si avvale della tecnica a spatola che utilizza con piena padronanza di mestiere.
Ma quello che maggiormente affascina nelle sue composizioni è l'acuto istinto pittorico che imprime alla forma una coerente sintesi di stile e di espressività.
In questi anni molti sono stati i riconoscimenti per la pittura della Laricchia e notevoli le sue esposizioni in qualificate rassegne collettive e mostre personali."

Dr. Teodosio Martucci



Numerosi i premi ricevuti fra cui:

- Targa Sever d’oro 2003 – 1° premio
- Coppa Accademia Severiade 2003 – 1° premio
- Trofeo Maestro dell’anno 2003
- Premio Rivarolo 2003 – Fondazione Sanguanini
- Premio Internazionale Biondi Tesio 2005 e 2006 – 1° premio
- Borgo degli Artisti – Premio Kalendimaggio 2006 - 2007 – 2008 - 1° premio
- Borgo degli Artisti – Premio Settembre a Milano 2008 - 2009
- Artecultura – Diploma per le rassegne “Tempo d’arte nel colore delle stagioni” Anni  
  2004  – 2005 – 2006
- Un nudo per l’estate – Anni 2005 – 2006 – 2007 – 2008 – 2009
- Galleria Eustachi Epifania 2006 – 2007 - 2008 – 2009
- Galleria Eustachi Concorso Internazionale d’Arte Primavera 2008 – 2009 - 2010

Sue opere sono in permanenza al Centro Culturale Internazionale d'Arte Sever di Milano, Galleria d'Arte Eustachi di Milano, Gli Etruschi di Livorno, Galleria degli Artisti - Milano e presso collezioni private in Italia, Francia e Germania.

E' socia del Centro Culturale Milanese e del Centro Artistico Rosetum e partecipa alle diverse manifestazioni che vengono programmate (8/3 Festa della donna – Mostra Circolo della stampa, ecc.)

Tutti gli anni è presente alle seguenti manifestazioni:
- Arte sul Naviglio Grande
- Il Duomo incontra l'Arte

Note biografiche si trovano sugli annuari:
- Elité 2004 - 2006 - 2008 - 2009
- Dizionario Enciclopedico Internazionale d'arte moderna e contemporanea 2005
- www.comanducci.it  - 2007
 
BIOGRAFIA | GALLERY | CRITICA | MOSTRE | CONTATTA L'ARTISTA | WEB ART GALLERY | PITTURA E DINTORNI
      © Copyright | Cookies policy | Privacy | AREA RISERVATA
Valid XHTML 1.0 Transitional    Valid CSS
Copyright © Stilweb - All Rights Reserved | Credits