Web Art Gallery
            Gianfranco Tagliapietra 


Critica di Valentina Perissi
Gianfranco Tagliapietra lavora su un supporto insolito: strisce di cartone ondulato. Questo gli permette di creare delle opere la cui superficie sembra formata dall'affiancarsi di più piste e percorsi, più strisce paragonabili a strade, in modo che la base abbia una topografia quasi geografica. I soggetti che vi dipinge sono, invece, estrapolati dall'immaginario fantastico del fumetto, della favola, del racconto per bambini, e sono di fatto scenette dal gusto new-pop disegnate con un voluto infantilismo che ricorda le illustrazioni dei libri di fiabe. Si tratta di un linguaggio poco usato in Italia, ma che in America, soprattutto nella costa californiana è già diventata una vera e propria corrente.

Valentina Perissi



CONSIDERAZIONI SULL’ARTE DI Tagliapietra
Tagliapietra non fa sconti - ti ricordi Tagliapietra del ritratto alla "bruttina stagionata? Tagliapietra non fa sconti... Non ne fa il cartone che pretende la sua parte - non ne fa il cielo o la natura - finchè dura non ne fanno le Pietre di Venezia hanno poco da scontare.
Non facciamo sconti noi — col nostro andare trafficare e perche no sognare - una nuotata sul mar rosso non si nega più a nessuno.
Chi vuol esser lieto sia del doman... Che sarà sarà - cantava Doris Day... Tagliapietra è Sancio Panza – buranello e fatalista come tutti i pescatori pago anch’io - ma chi più paga
è Don Chisciotte col rimetterci la faccia lui denuncia sorridendo - - -

Piergiorgio Feraldo



La scapigliatura pittori e scultori alla ribalta
La presentazione degli artisti è a cura di ALDO CASELLI
GIANFRANCO TAGLIAPIETRA

Ha incanalato i suoi studi in una ricerca sistematica della tecnica passando dall'olio alla tempera e l'acquerello, per raggiungere traguardi positivi, utilizza il riflesso della luce resa come contrasto dall'ondulazione dei suoi cartoni, distribuendo ombre e chiaroscuri.
I suoi soggetti sono tratti dalle grandi cattedrali e dagli scorci di Venezia rappresentati con suggestione. La sua espressione vuole essere un ritmo cromatico che crea un paesaggio ricco di spiritualità tra guizzi di luce e di colore che traducono l'azione in chiave poetica, l'emozione del fenomeno atmosferico, il senso dell'aria.
Gianfranco Tagliapietra con i suoi cartoni, con la sua tecnica mista esprime il suo mondo con poesia, originalità e creatività.

A cura di Aldo Caselli



La Venezia di Tagliapietra

Presso la Galleria «II Rivellino» del Club Amici dell'Arte in via Baruffaldi a Ferrara è in corso sino al 12 marzo la mostra personale di Gianfranco Tagliapietra. Nato a Burano, autodidatta, solo da circa sette anni si dedica a tempo pieno alla pittura. E' infatti dal 1985 che inizia un'attività frenetica che gli ha consentito di partecipare fino ad oggi a ben 45 concorsi e collettive ottenendo lusinghieri risultati. Ha esposto a Parma, Salsomaggiore, Torino, Noale Cirignago, Venezia, Mogliano e Belluno. Ha lo studio in via del Sannio n. 2 a Mestre e in via Cervinara n. 51 a Montesarchio in provincia di Benevento. A Ferrara è alla sua prima personale.
E' un pittore «imprevedibile»: la sua pittura che è d'impressione, si avvale di colori spesso rimarcanti la difficile condizione ambientale in cui versa la sua città. Tutta la mostra di Ferrara è imperniata su Venezia, città che ama e che ricorda con nostalgia ma anche con evidenti segni di ripulsa e di rifiuto. Le piazzette veneziane e le calli sono piatte, deformate e anonime con poca luce e senza il chiasso festoso dei turisti. Venezia muore e Gianfranco Tagliapietra ce lo dice attraverso la sua pittura e con il patetico tentativo di farla apparire per quella che veramente purtroppo non è più. Le opere di Tagliapietra sono tutte ad olio; hanno una notevole valutazione date le numerose e positive segnalazioni critiche che l'artista ha ricevuto anche come illustratore di testi letterari come il «Carlo 1° d Asburgo» di Romana Szabados e l'«Omaggio a Norma». Ambedue le opere sono state presentate all'Hotel Villa Carpenada di Belluno nel 1992.

Franco Fabbri



"SENSAZIONI E SENTIMENTI" VENTI ARTISTI A FIRENZE ALLA GADARTE
Si è inaugurata il 4 giugno 2002, presso la Galleria GADARTE - Associazione Culturale -Via S.Egidio, 27r. - FIRENZE - una Mostra di Pittura che ha visto la partecipazione di venti artisti italiani di varia provenienza.
La manifestazione alla quale erano presenti numerosi ospiti affezionati, Critici e Giornalisti, è stata inaugurata dal Segretario dell'UCAI di Venezia Giorgio Pilla che ha passato poi il testimone al Critico Paolo Rizzi che ha provveduto ad una disamina delle opere esposte. L'Esposizione curata dall'Associazione GADARTE è stata organizzata dal CENTRO D'ARTE SAN VIDAL DI VENEZIA e dal CENTRO D'ARTE TIEPOLO DI UDINE.

GIANFRANCO TAGLIAPIETRA - Venezia Città immaginifica la cui lettura ha sempre affascinato artisti di tutti i tempi e come poteva Gianfranco Tagliapietra, veneziano purosangue, pittore, sfuggire a tale fascino? Eccolo quindi alle prese con alcuni dei monumenti più noti della sua Città e lo fa con la forza di una pittura gestuale che non prescinde da una buona tecnica compositiva. Ne scaturiscono immagini fresche ed incisive scevre da sentimentalismi, ma cariche di una vitalità prorompente che dà la misura dell'amore e del rispetto con cui l'Autore si avvicina all'amata Città natale.



ALLA GALLERIA LAZZARO BY CORSI MILANO
"SGUARDI D'AUTORE" MANIFESTAZIONE D'ARTE PER 18 ARTISTI

II 19 Novembre 2000 presso la GALLERIA LAZZARO BY CORSI IN MILANO - Via Broletto 39 - si è inaugurata una importante Manifestazione d'Arte che ha visto la presenza di 18 Artisti italiani, tra pittori e scultori.
Al Vernissage era presente un numeroso pubblico composto di Amici, Critici e Giornalisti. Dopo un saluto iniziale del Gallerista Addano CORSI, il Segretario dell'U.C.A.I. di Venezia Giorgio PILLA ha inaugurato ufficialmente la Rassegna, per passare subito la parola al Dott. Paolo RIZZI per la consueta analisi critica delle opere esposte.
L'incontro artistico è stato organizzato dal Centro d'Arte San VIDAL - UCAI di VENEZIA in collaborazione con il Centro d'Arte G.B. TIEPOLO di UDINE, l'Associazione Culturale OTTAGONO e la Gali. LAZZARO by CORSI di MILANO.
Diamo appresso uno spunto critico di lettura delle opere.

GIANFRANCO TAGLIAPIETRA - II pittore veneziano opera sull'onda di un ricordo impressionista prendendo a pretesto la quotidianità per offrirci piccoli saggi di pittura viva, frizzante. La ragazza sulla spiaggia vista in primo piano, così come la Chiesa della Salute a Venezia o le sue Procurarle Nuove brulicanti di gente, oppure le vedute di Marechiaro a Napoli sono spezzoni di un Mondo vivo che l'Artista ci offre attraverso un guizzare gestuale di pennellate intrise di colori che hanno il sapore della Vita stessa.

Giorgio P. Cavalli



LAZZARO BY CORSI - Martucci
Tagliapietra Gianfranco, Pittore nato a Burano nel 1941, vive ed opera a Spinea (VE). Il Pittore dal 1984 si affaccia per la prima volta al pubblico partecipando a numerosi concorsi, mostre personali e collettive. Sue opere sono esposte nei Musei di Zagabria e Sebenico in Croazia. Il Pittore veneziano opera sull'onda di un ricordo impressionista prendendo a pretesto la quotidianità, per offrirci piccoli saggi di pittura frizzante di spezzoni di un mondo vivo che l'artista ci offre attraverso un guizzare gestuale di pennellate intrise di colori che hanno il sapore della vita stessa.

Martucci



MILANO / GALLERIA LAZZARO BY CORSI
"Sguardi d'autore": diciotto artisti italiani in mostra

Si è inaugurata in novembre, presso la Galleria "Lazzaro by Corsi" - via Broletto 39 - a Milano, una importante rassegna artistica che ha visto la presenza di diciotto artisti, pittori e scultori, provenienti da varie parti d'Italia.
Alla presenza di un folto pubblico di estimatori, critici e giornalisti, dopo un saluto del gallerista Adriano Corsi, il Segretario dell'U.C.A.I. di Venezia ha dichiarato aperta la rassegna per passare poi la parola al dott. Paolo Rizzi per la consueta presentazione degli artisti e delle loro opere.
La manifestazione è stata organizzata dalla Galleria San Vidal Centro d'Arte U.C.A.I. di Venezia, in collaborazione con il Centro d'Arte G.B. Tiepolo di Udine, l'Associazione Culturale Ottagono e la Galleria "Lazzaro by Corsi" di Milano. Diamo di seguito una nota critica delle opere esposte.
Gianfranco Tagliapietra. Una pittura dai tratti naif che offre una capacità interpretativa sia di un conte-sto cittadino, come di un ritratto di ragazza specie nei dettagli più riposti. Il colore non è mai caricato e accompagna la composizione con dolci cadenze particolarmente nel paesaggio napoletano che, libero di orpelli, sa offrire una languida spazialità colma di naturale respiro.

Giorgio Pilla



MOSTRE. Da Milano - di Ezio P. Zanesini
Si è inaugurata il 19 novembre 2000, presso la Galleria Lazzaro by Corsi di Milano - Via Broletto, 39 - una interessante manifestazione artistica dal titolo «Sguardi d'autore» che ha visto esposte le opere di diciotto artisti, tra pittori e scultori, provenienti da diverse parti d'Italia.
Alla presenza di molti amatori d'arte e collezionisti, critici e giornalisti dopo un saluto del gallerista Addano Corsi il segretario dell'U.C.A.I. di Venezia Giorgio Pilla ha inaugurato la mostra, passando successivamente la parola al dott. Paolo Rizzi, critico veneziano, per una puntuale e interessante analisi tecnica delle opere esposte.
La manifestazione è stata organizzata dalla Galleria San Vidal - Centro d'Arte U.C.A.I. di Venezia, dal Centro d'Arte G.B. Tiepolo di Udine, dall'associazione Culturale Ottagono di V. Veneto e dalla galleria ospitante.
Di seguito appunti critici sulle opere in esposizione.

GIANFRANCO TAGLIAPIETRA - È una pittura genuina e vitale questa dell'artista veneziano, che opera su un'ascendenza impressionista per renderci spezzoni di vita veneziani o accorate immagini del golfo di Napoli. Ed anche nel primo piano del viso di una ragazza si percepisce l'emozione del contatto umano privo di sofismi, che coglie l'attimo fuggente di una felicità forse irripetibile.

Ezio P. Zanesini



Scoletta di San Zaccaria - Venezia 15 maggio 1997
Gianfranco Tagliapietra

II timbro aspro, di matrice espressionistica, guida il gesto veloce del pittore abile ed originale interprete di monumenti veneziani evidenziati da una dilatazione della luce vista come elemento trasfigurante. L'aspetto monumentale e solenne delle architetture acquista un alone di spiritualità, una trasfigurazione magica. Spicca la tecnica compositiva data dalla materia spessa, costantemente rappresa dalla forma e dalla pennellata vigorosa. Le immagini diventano il tramite di una realtà sognata finemente risolta nelle magione dimensioni dell'arte.
Maggio 1997

Gabriella Niero



Lazzaro by Corsi Milano
Gianfranco Tagliapietra. Una pittura dai tratti naif che offre una capacità interpretativa sia di un contesto cittadino, come di un ritratto di ragazza specie nei dettagli più riposti. Il colore non è mai caricato e accompagna la composizione con dolci cadenze particolarmente nel paesaggio napoletano che, libero di orpelli, sa offrire una languida spazialità colma di naturale respiro.

Giorgio Pilla



26 Marzo 2006 - Galleria “Armando Pizzinato” Chirignago – VE
Bellissima questa mostra del Maestro Gianfranco Tagliapietra. In essa l’artista desidera farci conoscere le molteplici scuole di pensiero che legano da sempre l’io umano, ma soprattutto il vissuto rappresentato in queste tavolozze poetiche, emozioni visive legate alla società di oggigiorno.
Auguri e complimenti.

Martina Simionato
giornalista, poetessa, e critica d’arte
www.beniculturalionline.org  - Venezia



Movimento Artistico Internazionale PLURISMO
II M.A.I.P. è una libera Istituzione che raggruppa validi Artisti (di ogni continente, di tutte le tendenze e di qualsiasi fede politica) che operano esclusivamente per i veri e Indistruttibili valori dell'Arte e della Cultura.
All’Artista Gianfranco Tagliapietra
La informiamo, con piacere, che per la Sua attività artistica feconda e di valore Le è stato assegnato il Premio Selezione Internazionale Plurismo consistente: Diploma d’Onore con trofeo con iscrizione gratuita all’Albo d’Oro Archivio internazionale plurismo. Complimenti con gli auguri migliori.

Il Segretario Santucci Enea
 
Il Presidente Santucci Salvo



Scoletta San Zaccheria - Venezia
Gianfranco Tagliapietra è un artista che attraverso la verità pittorica dona le bellezze ed il fascino di Venezia. Splendide immagini come "La Basilica di S. Marco", "S, Moisè", "Torre dell'orologio", "Campanile e cupola di S. Marco", sono immortalate sulla tela da Gianfranco Tagliapietra con fantasiosa festosità del colore. Un vibrante colorismo si assesta nel movimento compositivo, così che i cicli narrano sogni, avvolti in nuvolette bianche.

Paolo Rizzi



Lazzaro by Corsi Milano
Il pittore veneziano Gianfranco Tagliapietra con garbata semplicità espressiva ci mostra la folla in San Marco, una solare veduta a «Marechiaro» e una deliziosa fanciulla, oltre ad una struttura barocca della «Salute».

Paolo Rizzi



“Sensazioni e sentimenti” venti artisti a Firenze alla GADARTE
GIANFRANCO TAGLIAPIETRA. Può un pittore veneziano prescindere dal proprio destino? Sembra proprio di no e Tagliapietra non fa eccezione. Eccolo allora alle prese con la sua Venezia
Egli vede e ritrae la città natale con quella spregiudicatezza propria dei figli che non temono il confronto tracciando visioni dei monumenti tra i più celebrati con la vivezza dell'incontro diretto, senza esitazioni cromatiche e con il piglio asciutto di chi sa "giocare" anche con la storia.

Paolo Rizzi

 
BIOGRAFIA | GALLERY | CRITICA | MOSTRE | POESIE | CONTATTA L'ARTISTA | WEB ART GALLERY | PITTURA E DINTORNI
      © Copyright | Cookies policy | Privacy | AREA RISERVATA
Valid XHTML 1.0 Transitional    Valid CSS
Copyright © Stilweb - All Rights Reserved | Credits