Web Art Gallery
            Giulia Winckler Rasa


Giulia Winckler Rasa nasce a Roma nel 1973.
Giovanissima scrive le sue prime poesie mostrando da subito una particolare sensibilità ed un talento innato.
Appassionata dei grandi poeti, considera la poesia uno strumento per esprimere al meglio sensazioni, emozioni, sofferenze e sfumature di una vita a volte troppo dura e materiale.
La sua visione viene inoltre espressa con passione ed istinto attraverso una pittura travagliata, sofferente che trasmette lo stesso messaggio presente nelle poesie dove sentimenti come paura, solitudine, ansia, vengono contrapposti a speranza e sublimazione dell’io.
Partecipa dall’anno 2002 a numerosi concorsi aggiudicandosi spesso premi e pubblicazioni a livello nazionale e vari riconoscimenti.
1° Premio vinto con il concorso “Il Telescopio” patrocinato dal XIII Municipio di Roma nell’anno 2002 e menzionata anche sulla rivista “Zeus”.
Nelle successive edizioni si classifica al 4° e al 3° posto.
Nel 2006 al concorso della 7a edizione del Premio letterario del Centro Culturale Antonianum di Milano le viene conferito un Attestato di merito.
Nell’aprile 2007 partecipa al concorso letterario “Trofeo Penna d’Autore” presso l’Associazione letteraria italiana di Torino, vincendo il quinto premio e la pubblicazione di un’antologia contenente poesie di autori contemporanei tra le quali le sue tre poesie vincitrici. (trastullo psicologico / momento d’ispirazione / tu e il mondo).
Nel maggio 2007 partecipa presso l’Associazione culturale della Tuscia ”La Fenice” per il concorso Foto e Poesia dove viene premiata e selezionata per la pubblicazione di una raccolta antologica di poesie di autori contemporanei.
Nel luglio 2007 con la Aletti Editore vince il concorso “Una poesia per ricordare” pubblicando “Sentimento speciale” in una successiva raccolta antologica.
Nell'ottobre 2008 pubblica il suo libro di poesie “Come polvere sottile... la ruota della vita” - Editrice Totem.


  Giulia Winckler Rasa was born in Rome.
Young writes his first poems showing now a particular sensitivity and an innate talent.
Passionate of great poets, consider poetry a tool to express feelings, emotions, suffering, and nuances of a life sometimes too harsh and material.
His vision is also expressed with passion and instinct through a troubled painting, sometimes suffering, which conveys the same message present in the poems where feelings like fear, loneliness, anxiety, are opposed to hope and sublimation of the ego.
Join from the year 2002 to win numerous competitions and awards often nationwide publications and various awards.
1st prize won with "Telescopio" contest sponsored by the XIII Municipio of Rome in the year 2002 and mentioned in the journal "Zeus".
In later editions he ranked 4th and 3rd place.
In 2006 the competition of the 7th Edition of the literary Prize Antonianum cultural center in Milan, is awarded a certificate of merit.
In April 2007 took part in the literary competition "Trofeo penna d’autore" at the Italian literary Association in Turin, winning the 5th Prize and the publication of an anthology containing poems by contemporary authors including his three winning poems. (Trastullo psicologico/Momento d’ ispirazione/Tu e il mondo).
In May 2007 participates at the Cultural Association from Tuscia "La Fenice" for the contest "Photo and Poem" where is rewarded and selected for the publication of an anthology collection of poems by contemporary authors.
In July 2007 with the Aletti Publisher wins the competition "Una poesia per ricordare" publishing "Sentimento speciale" in a later anthology collection.
In October 2008 he published his book of poems "Come polvere sottile... La ruota della vita "Totem Publishing.

LA RUOTA

Giro intorno ad una ruota colorata,
e frastornata
ascolto verdi prati
guardo suoni melodici
tocco sensazioni respirando odori
che evocano tutto.

La presina in cucina
fatta ad uncinetto è un
circolo di cerchi colorati
come questa ruota.

Ma che significato ha questo
girare se poi le emozioni
si alternano agli eventi
che con veemenza cambiano
di posto repentinamente?

Prendo una sedia
da spettatrice guardo la ruota.

Il sipario è ampio.

Con lui i suoi colori

i suoni melodici

i suoi profumi di antico.

Con malinconia sorrido
stringendo forte i manici di legno.

Mi faccio trascinare
dall’assurda carenza di logica
che vacilla contro l’immaginazione
e ne governa l’anima commossa.


TRASTULLO PSICOLOGICO

Il mio corpo si contorce tutto
dentro quella stanza.

Lo sbatto da una parte all’altra,
coprendomi il viso con le mani
per non far trapelare la disperazione
segnata sul mio volto.

Mi sbatto di quà… di là.

Rivolto violentemente il mio corpo
con maledetta insofferenza.

Batto con la schiena su una parete.

Poi finisco a terra.

Colgo l’attimo di umana debolezza…
e piango
piango
piango.

Di lì mi rialzo
e ricomincia il mio trastullo psicologico.

La stanza in cui mi trovo
è totalmente vuota.

I miei convulsi movimenti e i miei
grotteschi lamenti rimbombano dentro
questo ambiente largo ma
pazzescamente opprimente.

Le pareti sono tutte uguali.

Esattamente identiche fra loro.

La stanza è la mia testa…

Io…
sola e nuda,
sono la mia coscienza.


LA NOTTE

La notte.

Quanti discorsi fa.

Quante parole utilizza.

Il suo fascino segreto è affabile
ti conquista dentro, nel profondo,
perché silenzio e mistero intrigano
la tua mente nel suo proibito,
e nella sua turbata quiete.

Rumori notturni

luci, passi cadenzati

rombi di automobili.

Vita colorata di blu.

Scenografia che dà vita
ad un’altra vita agganciata
a lampioni

al vento che vaga

al fruscio degli alberi
e di erba umida

ai pensieri che riempiono l’animo
e galleggiano nell’aria
come tante bolle di sapone.

Dizionario buio ed enigmatico
leggi tu ora dentro me.

Accendi la lampadina
della tua luna, sfogliandomi
forse, troverai qualche vocabolo
che appartiene ad alcune pagine
del tuo libro.

 
BIOGRAFIA | GALLERY | MOSTRE | POESIE | CONTATTA L'ARTISTA | WEB ART GALLERY | PITTURA E DINTORNI
      © Copyright | Cookies policy | Privacy | AREA RISERVATA
Valid XHTML 1.0 Transitional    Valid CSS
Copyright © Stilweb - All Rights Reserved | Credits